La grande guerra

Alla memoria

Nel centenario della grande guerra

Cento anni dalla fine della 1a guerra mondiale, non è da ricordare per l'odio, la disperazione, la paura e il dolore immenso che ne l'hanno caratterizzata ma è da ricordare per capire finalmente cosa è la guerra, vissuta e combattuta da eserciti composti da persone a volte giovanissimi soldati, partiti per combattere e mai ritornati alle loro famiglie, alle loro madri, ai loro figli.
C'è a Pisogne un monumento maestoso, lo guardi e capisci il dolore, il sacrificio e le vite spazzate via senza un domani.
Ecco, mi fermo a ricordare la storia di chi ha sacrificato la vita per un futuro migliore.


 









Sono immagini che trasmettono l'attimo, un solo momento prima che tutto finisca.


Nessun commento:

Posta un commento

Grazie per essere passato di qui, se desideri lasciare un commento sei il benvenuto, assicurati che non sia offensivo per altri e ricorda che il tuo commento, prima di venire pubblicato, potrebbe essere valutato dal moderatore e, per questo, non essere immediatamente visibile a tutti.
Grazie.